Informazioni personali

La mia foto
I'm experiencing my first time alone and abroad, being an au-pair in Finland. I write about my finnish life, cultural differences and sometimes about my idea of style.

domenica 28 aprile 2013

Traslata di 3600 chilometri a Nord

            

Dopo mesi di NULLA, ho deciso di riprendere a scrivere.

Ebbene sì, la mia vita ha preso una via decisamente differente, e ora mi trovo spostata -per mia volontà, ovviamente- di quasi quattromila chilometri a Nord, in Finlandia.
Mi son decisa a riprendere in mano il mio blog, un po' per tenere la mente occupata, un po' per divertimento, ma specialmente per condividere la mia esperienza.

Dopo anni passati ad essere disoccupata, o a fare lavori per i quali non ero tagliata, ho deciso di ascoltare a fondo cosa avevo da dirmi: io volevo scoprire come si vive nel Nord Europa, e provare a vivere da sola.

In un paese come l'Italia, in cui le opportunità son poche e puoi aver fortuna in campo lavorativo e realizzarti solo se hai delle pedate nel sedere, io ho trovato una via di fuga!

La scorsa estate, dopo esser stata licenziata -per mancanza di esperienza- da un lavoro che consideravo praticamente PERFETTO (apprendista sarta in un laboratorio di abiti nuziali), ho ripreso ad andare ad aiutare il centro estivo del mio paesello, facendo l'animatrice.
Ecco, io non pensavo -e nemmeno ora lo credo- di esser tagliata per stare coi bambini, perché mi sento sempre messa a disagio data la loro tagliente sincerità, e io temo i giudizi altrui in maniera esponenziale -sìsì, sono proprio una persona che si abbatte facilmente-; inaspettatamente son stata ben voluta, e mi han pure definita una buona animatrice... In realtà l'aggettivo "buona" deriva dal fatto che non mi piaccia sgridare i bambini o vederli piangere, e per forza di cose finivo col far fare loro la maggior parte delle cose che volevano (cosa sbagliata).

Da dopo il centro estivo mi era balenata in testa l'idea di riprendere a studiare in Accademia di belle arti, e diventare una insegnante d'arte, dato che erano abbastanza richiesti i miei disegni e che comunque tutti i compiti di arte erano controllati da me.



Le mie scarse possibilità finanziarie non me lo hanno permesso, così ho vegetato da metà agosto a fine novembre, poltrendo sul divano della sala in casa dei miei, guardando Realtime e ammazzando il tempo mandando curriculum, senza risultati.

E più tempo passavo a casa ad annoiarmi, a deprimermi e a mettermi qualsiasi genere di ansia, più capivo che non volevo essere su quel divano, ma altrove, a provare qualcosa che fosse diverso dalle mie abitudini.

Ho iniziato a cercare su internet una via di fuga, e la risposta è arrivata così ovvia: Aupair!

Perché diamine non ci avevo pensato prima? Essere una ragazza alla pari è il metodo più semplice per levare le tende! 
Mi son iscritta a due siti differenti, emozionatissima. Poi ho iniziato a temere che non avrei ricevuto alcuna risposta, e che avrei fallito. 
Ma le proposte hanno iniziato a fioccare, e da subito ho iniziato ad essere in contatto con una famiglia finlandese, quella presso la quale sto vivendo ora!

Tempo un mese e mezzo e io mi son ritrovata immersa in una vita diversa, dissimile dalla mia, e lontana migliaia di chilometri dalle mie abitudini.



Ho intenzione di scrivere delle cose differenti, che mi hanno lasciata stupita, delle difficoltà che ho dovuto superare, dei momenti felici e anche di quelli tristi, perché i cambiamenti, anche se tanto desiderati, non sono sempre facili.
E ovviamente mi farebbe piacere sapere se avete delle curiosità! 
CHIEDETE E AVRETE UNA RISPOSTA!


ENG: Last november I decided to stop laying on my sofa and to start a new adventure: I moved to Finland to be an Aupair!
I said "BYE BYE Italy and TERVETULOA Suomi!".
My life was quite boring before, without a work, and routine was killing me. 
My decision was strong, because I really love my family, but I really need to improve myself in something new, and I'm in love with Scandinavia!
Even I'm talking in english all days since I'm here, my skills are not so good, and I ask you sorry for my bad english! ahahah!



2 commenti:

Misantrophia ha detto...

Hai avuto coraggio da vendere a partire verso un posto così lontano!
E spero veramente tanto che lì tu possa trovare la vita che fa per te!

Siboney2046 ha detto...

Sei stata davvero coraggiosa: non è una cosa che tutti riescono a fare, probabilmente neanche io!
Ti auguro che questa esperienza ti porti ben oltre i tuoi obiettivi!