Informazioni personali

Le mie foto
I'm experiencing my first time alone and abroad, being an au-pair in Finland. I write about my finnish life, cultural differences and sometimes about my idea of style.

venerdì 17 maggio 2013

Addicted to 60s: Marimekko



La mia nuova ossessione: marimekko!
Mi era stato detto che questo brand è il più conosciuto della Finlandia, e già il font con cui è scritto mi aveva incuriosita (un semplice courier, però non avevo mai guardato le collezioni o approfondito le ricerche, finché una mattina,mentre vestivo Ranocchia, non mi è capitata tra le mani una maglia da bambina, a costine, e coi fiorellini rossi e fucsia (sono papaveri), su sfondo nero: è stato amore a prima vista!
Mi son detta che anch'io avrei tanto voluto averne una!

Qualche settimana dopo è arrivato a casa un vestitino per Principessa: stessa stampa a fiori rossi e fucsia su sfondo nero, stesse costine, e l'etichetta segnava proprio "marimekko".


Così, spinta dalla curiosità ho inserito il nome su google immagini: ta-daaan! Mille immagini di stampe, una più bella dell'altra!

Infatti questo marimekko è un cult qua in Finlandia, ma anche all'estero: persino a Roma c'è un suo store.
Vorrei scrivervi la storia del brand, ma son pigra, e comunque non so se possa interessare (c'è comunque il link a wikipedia nel primo marimekko che ho scritto).




Vi basti sapere che i due designer, innovatori e pionieri, Vuokko Nurmesniemi negli anni '50 disegnò la Jokapoika shirt, camicia a strisce verticali rosse e bianche, e Maija Isola negli anni '60, con i pattern a papaveri, in finnico Unikko, hanno segnato una rivoluzione, e dalle stampe lo si può capire bene.
Un po' come il nostro italianissimo Emilio Pucci.





Oltreoceano, marimekko è divenuto famoso grazie a Jaqueline Kennedy, che ne comprò diversi capi che indossò durante la campagna elettorale.


Ovviamente sono entrata in un loro store quando son stata a Rovaniemi, e la vista dei prezzi mi ha fatto capire che, ahimè, potrò permettermi solo roba usata di marimekko!
Magari mi comprerò in stock i tessuti e mi creerò qualcosa di unico e sensazionale!








Anche la famosa serie tv Sex and the City ha introdotto alcuni suoi pezzi d'abbigliamento e anche nella decorazione degli interni.


Famoso per le stampe audaci e rappresentative del periodo, i designer infatti han prodotto anche forniture, quali carte da parati, tessuti per arredamento, tazze, bicchieri, piatti. 



















La selezione di foto è stata fatta secondo i miei gusti, anche se dubito riuscirei mai ad indossare un loro capo: ho già detto di quanto sia bassa?! Ecco, un abito a campana proprio mi ammazzerebbe, specialmente perché sono "curvy", e ho bisogno di qualcosa che mi segni il punto vita per sembrare più slanciata e magra! Ahaha!








Ad ogni modo dateci un occhio se siete interessate! Io sono addicted alle loro stampe, tanto da abbandonare il mio tanto adorato sfondo bianco del blog, per metterne uno super colorato come quello che ho attualmente.
Vi avviso: ho centinaia di immagini scaricate in proposito, e cambierò spesso lo sfondo del blog: un po' come se li vestissi in base al mio umore!


1 commento:

Anonimo ha detto...

Carissima, vorrei segnare che a Roma esiste un concept store chiamato Pavart che ha una vasta selezione di articoli Marimekko (il piu' fornito nella capitale) e si trova a Trastevere in via dei genovesi 12a. Pagina fb www.facebook.com/pavartroma