Informazioni personali

Le mie foto
I'm experiencing my first time alone and abroad, being an au-pair in Finland. I write about my finnish life, cultural differences and sometimes about my idea of style.

lunedì 20 maggio 2013

Grazie a Erkki!



Un'altra differenza da non trascurare è che qua, non essendo particolarmente religiosi, i giorni non sono dedicati ai santi, bensì ogni giorno viene dedicato ad un nome particolare.
Il giorno dedicato al mio nome è il 26 luglio, non molto dissimile dal giorno di Santa Marta in Italia, che cade il 29 dello stesso mese.


È usanza regalare caramelle alla persona che festeggia il nome.

Sabato 18 maggio era il giorno di Erkki (Erik, Erika), e secondo la credenza popolare, in tal giorno si determina se l'estate sarà fredda o meno: infatti, se il 18 maggio è caldo e soleggiato si avrà un'estate calda , se al contrario la giornata risulta uggiosa, l'estate non sarà delle migliori.







Sabato c'erano 25 gradi circa, un sole magnifico, e ho passato gran parte del pomeriggio sul prato, ascoltando musica e leggendo il mio primo ELLE in finlandese.






Poco conta che non abbia capito quasi un cazzo di ciò che c'era scritto, intanto manco in Italia leggo mai i giornali... Sono come i bambini: li compro per le figure!! AHAHAH!
Sono anche andata a vedere il pop-up cafè che ogni tanto (appunto pop-up, nel senso che non è fisso) verrà organizzato nei week-end nel paese vicino! 
Il cafè era organizzato semplicemente allestendo dei tavoli sotto ad un gazebo, e venivano serviti caffè(kahvi) e tè(tee) dai thermos, ma anche biscotti (keksit) e muffins al cioccolato, tutti fatti in casa!
Dio, quei muffin me li sogno di notte tanto son buoni, quasi come il mio amato Estathè al limone (di notte sogno di essere in Italia, e di esser felice perché posso bere il mio amato Estathè... Ditemi voi se non è assuefazione la mia)!



È stato fantastico indossare il primo vestitino e oziare, come anche camminare a piedi nudi sul prato!
Abbiamo cenato con carne grigliata e le bambine han passato la giornata a giocare nella piscina di sabbia fino alle otto e mezza di sera.




Domenica, poi, io, le bambine e la mia mamma ospitante siamo state a visitare una delle cinque stalle che abbiamo attorno alla casa.
In bicicletta abbiamo attraversato il ponte del fiume che passa dietro a casa, e siamo arrivate in questa stalla che produce mucche da latte, ed è gestita da un padre di tre ragazze e un ragazzo, tutti più giovani di me: due di loro, Tuuli e Tiina vanno all'università, una Rovaniemi e l'altra a Oulu. Oona e Väinö vanno ancora al Väinö, però,aiuta il padre nella stalla, durante le vacanze estive.
Con loro vive anche una ragazza in età da liceo, venuta dal Messico in Finlandia grazie ad uno scambio studentesco! Si chiama Arlene, ed è, come del resto la famiglia che la ospita, fantastica! Purtroppo andrà via tra poco più di un mese, ma ci siam ripromesse di uscire tutte una sera. 
I genitori mi han detto che son la benvenuta quando voglio a casa loro, e mi ha fatto piacere che fossero entrambi interessati a sapere dell'Italia. E finalmente poter parlare con qualcuno che sapesse tenere una conversazione in inglese!

Ho chiesto a Tuuli e Vaino di mostrare a me e alle bambine la stalla con le mucche, e penso ne avessero almeno quaranta, e c'erano pure dei vitellini!







Quando poi siam tornate a casa siam passate da i nostri vicini di casa, una coppia anziana che ci ha offerto del succo di bacche prodotto in casa dalla moglie, usando le bacche del giardino!
AMO QUESTO POSTO! 


Succo di bacche da giardino della nostra vicina


Mentre bevevo il mio succo di bacche fatto in casa è arrivato un picchio che vive nel loro giardino: ho visto il mio primo Picchiarello!! Che bellezza! Non ho saputo resistere e gli ho fatto un video!
Mi raccontavano che hanno anche una coppia di Orava, ovvero scoiattoli, ma ahimè non li ho visti!


Tikka, il Picchio.


La sera, dopo cena, siamo passate ancora nella stalla del fattore che vive di fronte a noi, anche lui con mucche, per prendere del latte fresco da bere la sera prima di andare a dormire: MA CHE BUONO È?! 


Questa è un'immagine esplicativa di quanto stia diventando grosso il mio culo


La cosa che più mi sconvolge è che qua la carne di manzo, intesa come bistecche, non esista! Con tutte ste vacche, manco una bistecchina?! È proprio strano, ma mi è stato spiegato che non hanno dei veri e propri reparti di macelleria nei supermarket (lo confermo) e quindi tutta la carne che hanno arriva già confezionata.
Alcune bistecche di manzo le si posso comprare, ma le vendono già marinate in salse oscene, salate, che rovinano il gusto della carne in sé, ma lo fanno per conservarle tenere, poiché spesso sono carni di mucche vecchie, e non di vitello.
In totale mi han risposto che non verrebbero comunque comprate, poiché troppo care.


Non solo dalla merda nascono i fiori, ma sono addirittura lavande!


Oggi è lunedì, e io sono in shorts, sul prato, mentre Ranocchia dorme nel passeggino.
Grazie ERKKI!

Tutta sta bellezza se la porterà via Jaakko, il 25 di luglio, sempre secondo le loro credenze.



Tikka - Woodpecker - Picchio ; Finnish Nature from Marta Långstrump on Vimeo.

2 commenti:

Misantrophia ha detto...

Per quanto riguarda l'assuefazione da Estathè, ti comprendo benissimo!
Il video del picchio è fantastico!

Regarde le ciel ha detto...

Che belle foto (: