Informazioni personali

La mia foto
I'm experiencing my first time alone and abroad, being an au-pair in Finland. I write about my finnish life, cultural differences and sometimes about my idea of style.

martedì 30 agosto 2011

Real Guitar, fake guitarist.

Avrei tanto voluto essere brava in qualcosa.


Non so esattamente in cosa, mi sarebbe davvero bastato un "qualsiasi cosa".
Il mio fratellino (che ha vent'anni...) gioca a calcio, ed è bravo. E' un ragazzo solare, espansivo, disponibile, conosciuto in tutto il paese perché è un bel ragazzo e pure "grazioso" (che altro non che il termine usato dalle vecchine di paese).

Io no. 

E non c'è gelosia nelle mie parole: voglio bene a mio fratello proprio perché è così!

Abbiamo lo stesso sangue, ma non possiamo avere lo stesso carattere.

Ogni persona che frequento è brava in qualcosa. 
Il mio ragazzo per esempio è un OTTIMO chitarrista, e s'impegna in ciò che fa, nei suoi progetti musicali (attualmente ha addirittura due gruppi, e con entrambi ci mette anima e corpo!), nei progetti di grafica che gli vengono commissionati.

Io no.

E non c'è gelosia nelle mie parole: voglio bene al mio ragazzo proprio perché è così determinato!

Ammiro mia mamma, che si spacca in mille per portare a casa il suo stipendio e, oltre ad essere la migliore mamma del mondo, è l'infermiera che tutti i pazienti vorrebbero (attenta, gentile, sorridente, mai troppo apprensiva),  fa addirittura un secondo lavoro, perché papà è disoccupato.

E papà, che per una cosa o per l'altra è a casa che fa "il casalingo", anche se mai troppo, e scrive libri, pezzi della sua vita, per ricordarsi sempre tutto, per fermare un istante in un file, e renderlo eterno, almeno per noi.
E fa il badante alla sua mamma, la mia nonna di ottantatré anni, perché lei si è sempre presa cura di lui e di noi, fin da quando eravamo in fasce.

Stimo anche lei, la nonna che quando mamma e papà lavoravano si occupava di noi, facendoci mangiare i dolci che mamma mai e poi mai avrebbe comperato.
Lei che ha cresciuto il mio papà da sola, perché suo marito è morto dopo soli quattro anni da matrimonio, quando il mio babbo aveva a malapena due anni.
Ha trovato le forze di farci crescere tutti, viziandoci, coccolandoci, perché lei non aveva avuto la stessa fortuna da giovane.

Io no.

Faccio niente di tutto questo. Pigramente guardo tutto ciò che mi circonda, ammirando le bellezze delle persone che mi circondano: la mia famiglia, il mio moroso, le mie quattro gatte petulanti, le mie amiche sorridenti.

Avrei voluto saper suonare almeno quella chitarra.
Peccato. Sono pigra, e mi limito ad osservare chi riesce a fare tutto meglio di me, senza invidia, perché son loro che riempiono la mia vita.


5 commenti:

[OKAY BONES] ha detto...

that is such an adorable top and shoes, I love your haircut, too :)

[OKAY BONES] ha detto...

PS I just found the translator, fantastic! haha

Marta Långstrump ha detto...

I love your style! And also your tattoos!
And I'm really happy to read your words!!
Thank you so much dear!! (:

ilmiocuorenonfarumore ha detto...

Sei brava a essere un'Amica con la A maiuscola. Quello ti riesce davvero bene.

Marta Långstrump ha detto...

Ed è forse una delle poche cose che può renderti felice: sapere che per le tue amiche, tu sei un'Amica.